SOPPRESSIONE DELLE MONETE DA 1-2 CENTESIMI E ARROTONDAMENTO DEI PAGAMENTI IN CONTANTI

Dall’1.1.2018 il conio delle monetine da 1 e 2 centesimi di euro è sospeso; le stesse comunque continueranno a poter essere utilizzate. Da tale data, in caso di pagamento in contanti, l’importo complessivamente dovuto è

arrotondato al multiplo di 5 centesimi, si precisa che detto arrotondamento non riguarda i prezzi dei singoli prodotti / servizi ma soltanto l’importo complessivo da pagare, ed opera come segue:

1 e 2 centesimi arrotondamento a “zero”, per difetto;

3 e 4 centesimi arrotondamento a 5 centesimi, per eccesso;

6 e 7 centesimi arrotondamento a 5 centesimi, per difetto;

8 e 9 centesimi arrotondamento a 10 centesimi, per eccesso.

Ai fini contabili si ritiene che l’arrotondamento debba essere fatto transitare a Conto economico nella voci:

altri ricavi e proventi > arrotondamento attivo;

oneri diversi di gestione > arrotondamenti passivi.

Nonostante detta sospensione, resta comunque impregiudicato il corso legale di tali monete attualmente in circolazione e, pertanto, le stesse potranno continuare ad essere utilizzate nei pagamenti.

L’arrotondamento non è operato qualora il pagamento sia effettuato utilizzando una modalità diversa dal contante, ossia tramite, ad esempio, carta di credito / debito.

Europe, Rome

 

 


 


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.