CAMERA DI COMMERCIO DI RAVENNA

COVID-19:ulteriori fondi alle imprese ravennati in risposta all’emergenza economica

La Camera di Commercio di Ravenna, dopo il bando per l’azzeramento dei costi di interesse, stanzia ulteriori fondi alle imprese ravennati in risposta all’emergenza economica. Per l’Ente

sostenere le imprese del territorio è la priorità. Attivato un nuovo intervento con procedure semplificate e tempistiche d’eccezione, e con un’attenzione particolare ai settori più sofferenti come quello turistico. Oltre mezzo milione di euro di contributi a fondo perduto che saranno erogati attraverso tre bandi che si attiveranno il 21, 22 e 23 settembre prossimi.

Sulla base delle esigenze espresse dal sistema delle imprese, le risorse destinate all’emanazione di specifici bandi per la concessione di contributi a fondo perduto riguardano i seguenti:

AMBITI DI INTERVENTO

STANZIAMENTO

APERTURA

CHIUSURA

Bando per la ripartenza in sicurezza nel SETTORE TURISMO

Euro 200.000,00

08:00 23/09/2020

09/10/2020

Bando per TECNOLOGIE E SOLUZIONI DIGITALI per la ripartenza

Euro 175.000,00

08:00 22/09/2020

09/10/2020

Bando per INFORMAZIONE E FORMAZIONE in tema di sicurezza e competenze strategiche

Euro 135.000,00

08:00 21/09/2020

09/10/2020

BANDO PER LA RIPARTENZA IN SICUREZZA DEL SETTORE TURISMO

-Anno 2020- invio 23 settembre 2020

BANDO PER LA RIPARTENZA IN SICUREZZA DEL SETTORE TURISMO - Anno 2020

Cos’è

La Camera di Commercio, nel quadro degli interventi straordinari per il rilancio del sistema economico territoriale, intende sostenere il rilancio e la ripartenza in sicurezza del settore turistico fondamentale per l’economia del territorio.

Ambiti di intervento:

Mettere in sicurezza le strutture turistiche - sui temi della pulizia e sanificazione, dell’offerta dei servizi turistici, della gestione degli aspetti logistici e del personale e della riduzione dei rischi;

Formare il personale addetto ai servizi turistici in merito alle misure per la sicurezza;

Gestire le strategie di comunicazione, promozione e commercializzazione rafforzando l’elemento reputazionale dell’impresa.

Risorse finanziarie

200.000 Euro

A chi si rivolge?

Alle micro, piccole e medie imprese con sede e/o unità locale nella provincia di Ravenna (di cui ai requisiti generali) appartenenti ai settori:

strutture ricettive alberghiere (Articolo 4, comma 6, legge regionale n. 16/2004) codice Ateco 55.1

strutture ricettive all’aria aperta (Articolo 4, comma 7, legge regionale n. 16/2004) codice Ateco 55.3

gli stabilimenti balneari e le strutture balneari (con concessione demaniale marittima con finalità turistico-ricreativa ai sensi del Codice Navigazione e della legge regionale n. 9/2002) codice Ateco 93.29.2

gli stabilimenti termali (articolo 3 della legge n. 323/2000) codice Ateco 96.04.2

Caratteristiche ed intensità del contributo

I contributi hanno un importo unitario massimo di euro 5.000,00, non possono superare il 60% delle spese ammissibili, che non potranno essere inferiori ad euro 1.000. Per le imprese in possesso del rating di legalità: premialità di euro 250,00 nel limite del 100% delle spese ammissibili e nel rispetto del de minimis.

Spese ammissibili

Sono ammesse le seguenti spese, al netto dell’IVA, fatturate e pagate tra il 1 febbraio 2020 e il giorno di invio della domanda (bando a fase unica):

Per la linea di intervento A)

Servizi di consulenza per la definizione e l’implementazione di un Piano di azione Covid-19 che formalizzi tutte le procedure nonché i materiali e le risorse necessarie alla sua realizzazione e per l’aggiornamento del Documento di Valutazione dei Rischi;

Interventi di messa in sicurezza;

Servizi di consulenza per l’organizzazione degli spazi, della logistica e l’informazione;

Per la linea di intervento B)

Servizi di consulenza per la definizione e l’implementazione di azioni formative rivolte al personale sulle misure protettive e di sicurezza ed altre competenze strategiche necessarie alla ripartenza e al rilancio delle attività;

Per la linea di intervento C)

Servizi di consulenza per riavviare e ripristinare strategie di comunicazione, promozione e commercializzazione.

Quando e come presentare la domanda

A pena di esclusione, le richieste di contributo devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, attraverso lo sportello on line “Contributi alle imprese”, all’interno del sistema Webtelemaco di Infocamere – Servizi e-gov, dalle ore 8:00 del 23/09/2020 e fino al 09/10/2020 (i termini sono deliberati dalla Giunta camerale). Oltre al modello base generato dal sistema vanno inseriti gli allegati obbligatori previsti dal bando.

Criteri valutazione delle domande

Ordine cronologico di presentazione della domanda. In caso di insufficienza dei fondi, l’ultima domanda istruita con esito positivo è ammessa alle agevolazioni fino alla concorrenza delle risorse finanziarie disponibili. Nella formulazione della graduatoria si darà priorità, fino alla concorrenza del 50% dello stanziamento complessivo, alle strutture ricettive di cui ai codici ateco (55.1 e 55.3)

-Anno 2020- Invio 22 settembre 2020

BANDO  PER TECNOLOGIE E SOLUZIONI DIGITALI PER LA RIPARTENZA VOUCHER I4.0 - Anno 2020

Cos’è

La Camera di commercio intende promuovere e favorire la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle Micro, Piccole e Medie Imprese ravennati attraverso:

l’innalzamento della consapevolezza delle imprese sulle soluzioni possibili offerte dal digitale e sui suoi benefici;

l’utilizzo di servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali, anche al fine dell’implementazione di modelli di business derivanti dall’applicazione di tecnologie 4.0. e green oriented.

Risorse finanziarie

175.000,00 euro

A chi si rivolge?

Alle micro, piccole e medie imprese con sede e/o unità locale nella provincia di Ravenna di tutti i settori economici

Caratteristiche ed intensità del contributo

I contributi hanno un importo unitario massimo di euro 5.000,00, non possono superare il 60% delle spese ammissibili, che non potranno essere inferiori ad euro 1.000. Per le imprese in possesso del rating di legalità: premialità di euro 250,00 nel limite del 100% delle spese ammissibili e nel rispetto del de minimis.

Spese ammissibili

Servizi di consulenza e formazione e/o acquisto di beni e servizi strumentali rispetto ai seguenti ambiti tecnologici:

Elenco 1: utilizzo delle seguenti tecnologie, inclusa la pianificazione o progettazione dei relativi interventi e, specificamente:

robotica avanzata e collaborativa;

interfaccia uomo-macchina;

manifattura additiva e stampa 3D;

prototipazione rapida;

internet delle cose e delle macchine;

cloud, fog e quantum computing;

cyber security e business continuity;

big data e analytics;

intelligenza artificiale;

blockchain;

soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D);

simulazione e sistemi cyberfisici;

integrazione verticale e orizzontale;

soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;

soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività (ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, incluse le tecnologie di tracciamento, ad es. RFID, barcode, etc);

sistemi di e-commerce;

sistemi per lo smart working e il telelavoro;

soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita per favorire forme di distanziamento sociale dettate dalle misure di contenimento legate all’emergenza sanitaria da Covid-19;

connettività a Banda Ultralarga

Con eventuale aggiunta delle seguenti tecnologie, purché propedeutiche o complementari a quelle dell’Elenco 1:

sistemi di pagamento mobile e/o via Internet;

sistemi fintech;

sistemi EDI, electronic data interchange;

geolocalizzazione;

tecnologie per l’in-store customer experience;

system integration applicata all’automazione dei processi;

tecnologie della Next Production Revolution (NPR);

programmi di digital marketing.

Le spese, al netto dell’IVA, devono essere integralmente fatturate e pagate tra il 1 febbraio 2020 e il giorno di invio della domanda di contributo (bando a fase unica).

NB. Ci si può avvalere esclusivamente delle tipologie di fornitori di cui all’elenco indicato nel bando.

Quando e come presentare la domanda

A pena di esclusione, le richieste di contributo devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, attraverso lo sportello on line “Contributi alle imprese”, all’interno del sistema Webtelemaco di Infocamere – Servizi e-gov, dalle ore 8:00 del 22/09/2020 e fino al 09/10/2020 (i termini sono deliberati dalla Giunta camerale). Oltre al modello base generato dal sistema vanno inseriti gli allegati obbligatori previsti dal bando.

 Criteri valutazione delle domande

Ordine cronologico di presentazione della domanda. In caso di insufficienza dei fondi, l’ultima domanda istruita con esito positivo è ammessa alle agevolazioni fino alla concorrenza delle risorse finanziarie disponibili. Nella formulazione della graduatoria verrà data priorità alle imprese che non hanno usufruito precedentemente dei voucher digitali I4.0 in relazione ai bandi 2017, 2018 e 2019.

BANDO PER LA FORMAZIONE, INFORMAZIONE E COMPETENZE STRATEGICHE PER LA RIPARTENZA IN SICUREZZA

-invio 21 settembre 2020-

BANDO PER LA FORMAZIONE, INFORMAZIONE E COMPETENZE STRATEGICHE PER LA RIPARTENZA IN SICUREZZA

Anno 2020

Cos’è

La Camera di commercio intende promuovere e favorire, per il tramite di contributi a fondo perduto, lo sviluppo delle competenze e l’apprendimento continuo del capitale umano delle micro, piccole e medie imprese ravennati. La misura prevede contributi per azioni di investimenti in informazione/formazione finalizzate alla crescita delle competenze in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro, anche in riferimento alle indicazioni post emergenza.

Risorse finanziarie

135.000 euro

A chi si rivolge?

Alle micro, piccole e medie imprese con sede e/o unità locale nella provincia di Ravenna di tutti i settori economici

Caratteristiche
ed intensità del contributo

I contributi hanno un importo unitario massimo di euro 5.000,00, non possono superare il 60% delle spese ammissibili, che non potranno essere inferiori ad euro 1.000. Per le imprese in possesso del rating di legalità: premialità di euro 250,00 nel limite del 100% delle spese ammissibili e nel rispetto del de minimis.

Spese ammissibili

Sono ammesse a contributo le seguenti spese, per informazione e formazione in tema di sicurezza e competenze strategiche, al netto dell’IVA, integralmente fatturate e pagate tra il 1 febbraio 2020 e il giorno di invio della domanda di contributo (bando a fase unica):

Servizi di consulenza per assicurare l’attivazione e il mantenimento delle nuove procedure di sicurezza sanitaria nelle imprese, comprese attrezzature e dispositivi, necessari e per l’aggiornamento del Documento di Valutazione dei Rischi e della ulteriore  documentazione di cui al D. Lgs. 81/2008

Realizzazione di materiali informativi, sia digitali che fisici, per introdurre e/o aggiornare la segnaletica inerente le prescrizioni normative e sanitarie

Servizi di consulenza per innovare l’organizzazione e la gestione del lavoro e dei processi;

Azioni di formazione del personale per la sicurezza e per la crescita di competenze strategiche post emergenza (es. strategie commercializzazione, vendita online, ecc..)

Quando e come presentare la domanda

A pena di esclusione, le richieste di contributo devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, attraverso lo sportello on line “Contributi alle imprese”, all’interno del sistema Webtelemaco di Infocamere – Servizi e-gov, dalle ore 8:00 del 21/09/2020 e fino al 09/10/2020 (i termini sono deliberati dalla Giunta camerale). Oltre al modello base generato dal sistema vanno inseriti gli allegati obbligatori previsti dal bando.

Criteri valutazione delle domande

Ordine cronologico di presentazione della domanda. In caso di insufficienza dei fondi, l’ultima domanda istruita con esito positivo è ammessa alle agevolazioni fino alla concorrenza delle risorse finanziarie disponibili.

 

Europe, Rome

 

 


 


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.