«Imprese eccellenti e il governo rema contro»

La visita in Confcommercio del vice segretario della Lega, Giancarlo Giorgetti, che alle elezioni tira la volata a Samantha Gardin

Giornata ravennate, quella di ieri, per il vice segretario nazionale della Lega, Giancarlo Giorgetti, che sostiene la candidatura alle regionali di Samantha Gardin. Con lei e Gianluca Pini, Giorgetti ha visitato in

mattinata diverse aziende del territorio e nel pomeriggio ha incontrato, in Confcommercio, il Tavolo dell' imprenditoria. I rappresentanti delle organizzazioni economiche hanno sottolineato l' importanza di infrastrutture adeguate, per competere sui mercati nazionali e internazionali.
«La Romagna è una terra di imprenditori 'veri', che rischiano e che si mettono in gioco per stare sul mercato. Peccato che il Governo le remi contro» ha sottolineato Giorgetti commentando con i giornalisti l' esito degli incontri. «Bonaccini si vanta dei primati dell' Emilia Romagna, ma non rende mai merito ai veri protagonisti: artigiani, operatori turistici, imprenditori, agricoltori, professionisti. Tutte persone che, nei rispettivi campi, sono delle eccellenze. Poi arrivano Bonaccini e il suo Governo nazionale con sugar tax e plastic tax e mettono in ginocchio le imprese. Invece di lavorare per i romagnoli, remano contro di loro. Da domenica notte si cambia». «Questa regione è rimasta indietro sul piano infrastrutturale, e la Romagna molto di più dell' Emilia» commenta la candidata Gardin. «Invece di organizzare dei gran convegni sul Piano regionale dei trasporti come fa Bonaccini, io ritengo che servano studi di fattibilità e cantierizzazione delle opere. Questo è un mio impegno preciso.
Dobbiamo rilanciare la E55, chiedere un' adeguata sistemazione della E45, binari e strade a sostegno del porto. E' ora di passare ai fatti. Ho raccolto un disperato appello del mondo agricolo, alle prese con la cimice asiatica. Servono risposte alle loro richieste, prima che un fiore all' occhiello, come la frutta romagnola, sia completamente distrutta».
Incontri in aziende anche per la candidata della Lega alla presidenza della Regione, Lucia Borgonzoni. Nella tarda mattinata, Borgonzoni ha visitato il Molino Spadoni, a Coccolia. Ad attenderla, oltre ai candidati della Lega al Consiglio regionale, Leonardo Spadoni. Il presidente dell' omonimo gruppo ha illustrato innanzitutto la lunga storia del molino e la diversificazione che negli anni ha caratterizzato il marchio Spadoni, che oggi spazia dalle farine agli allevamenti a cielo aperto, alla ristorazione. La candidata ha parlato del Molino Spadoni, come di una 'eccellenza' della Romagna, «un esempio da sostenere, cominciando a migliorare le vie di comunicazione».
lo. tazz

Europe, Rome

 

 


 


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.