Successo per la presentazione del volume L’Albergo, la bussola dell’Albergatore’

«Dobbiamo creare pacchetti che includano cultura, storia, paesaggio, cibo e tutte le eccellenze della Romagna». Accolta con entusiasmo la presentazione del manuale di business per l’impresa alberghiera “L’Albergo”, realizzato da Federalberghi e Confcommercio. Una guida pratica ed operativa, con suggerimenti per migliorare la gestione, indicazioni sulle preferenze dei consumatori ed i nuovi trend del mercato

Presso la Sala Convegni ‘Antonio Batani’ di Confcommercio Ascom Cervia (Via G. Di Vittorio 26 Cervia) è stato presentato il manuale di business per l’impresa alberghiera “L’Albergo”.

 

Un’occasione per Federalberghi di tracciare le linee operative per il turismo e i suoi andamenti.

Gestire un albergo è una attività complessa, influenzata da molte variabili, non sempre facili da identificare e spesso impossibili da influenzare, basti pensare che il bacino di clienti di riferimento si trova lontano dalla sede dell’impresa.

Il turismo, inoltre, è il settore che prima e più degli altri è stato profondamente trasformato da internet e dal digitale, fenomeni e strumenti che tutti gli operatori devono conoscere e saper utilizzare.

Infine, la forte componente di costi fissi rende necessaria, ancora più che in altri settori, una gestione attenta e dinamica di prezzi, offerte e tassi di utilizzo, richiedendo importanti competenze manageriali, di marketing, di pianificazione, di gestione del personale e dei meccanismi di funzionamento e di redditività del business.

L’iniziativa, organizzata da Confcommercio provincia di Ravenna e Confcommercio Ascom Cervia, rientra nel progetto ‘Identikit dell’impresa e generazione di valore 2018’, è realizzata grazie al contributo della Camera di Commercio di Ravenna.

‘L’Albergo’ è il manuale di business per l'impresa alberghiera che ruota intorno al mondo dell'ospitalità, fatto di informazioni utili e suggerimenti concreti con particolare attenzione alle potenzialità del web, e rivolto a tutti coloro che intendono aprire o gestire un hotel ma anche a chi si misura quotidianamente con le dinamiche di un'attività ricettiva.

Sulla falsa riga degli altri volumi della collana, "L'albergo" rappresenta una sorta di vademecum ad uso dell'albergatore, ricco di suggerimenti pratici per facilitare l'approccio con il mondo dell'accoglienza. Scritto con un linguaggio concreto, il testo si focalizza sulle attività principali dell'impresa alberghiera approfondendo il tema di internet e dei social media: strumenti che, se si conoscono bene, possono rivelarsi di estrema efficacia per la promozione di un'azienda, l'ampliamento della sua clientela o per il rinnovamento della sua gestione.

Il manuale è dedicato proprio agli "operatori dell'accoglienza", i quali si confrontano ogni giorno con mille opportunità, ma anche con tante difficoltà non sempre prevedibili che peraltro richiedono soluzioni veloci ed efficaci. Nulla oggi infatti può essere sottovalutato in un processo di crescita progettato per il buon rendimento di un'impresa. Nell'era del web è indispensabile quindi investire nell'innovazione. Il settore della ricettività è stato tra i primi a doverlo fare, travolto dall'onda delle agenzie on line e del nuovo modo di confezionare il viaggio. Il successo di un'impresa scaturisce anche dalla capacità di intercettare e assecondare i mutamenti del mercato, accostando a ciò una sensibilità particolare che il comparto turistico deve esprimere nei confronti del consumatore finale. Nelle pagine di questo manuale si possono infatti trovare le risposte o quanto meno i suggerimenti pratici per imparare a cavalcare il potenziale enorme che il web rappresenta per l'impresa alberghiera.

Il Presidente Confcommercio provincia di Ravenna Paolo Caroli ha dichiarato: «questa è una collana di volumi molto importante. Si tratta di un supporto agli imprenditori per offrire loro spunti arricchenti per la propria conoscenza con l’obiettivo di spronarli a fare qualcosa in più e ad evolvere la propria azienda».

Il Presidente Confcommercio Ascom Cervia Piero Boni ha dichiarato: «la nostra località è obiettivamente vocata al turismo balneare. Ma la sfida è cercare di allungare il periodo di permanenza che non può essere più solo affidato al mare. Noi albergatori non vendiamo la camera ma vendiamo il territorio e dobbiamo riuscire a creare pacchetti che offrano anche la cultura, la storia, il paesaggio, il cibo e tutte le eccellenze della Romagna. Confcommercio Ascom Cervia ha già iniziato a percorrere questa strada con la collaborazione, ormai storica, assieme ai Musei San Domenico di Forlì. Oggi continuiamo con Cervia Turismo e siamo aperti a nuove collaborazioni di qualità e significative per la nostra attività - come faremo a breve con il Dott. Fioravanti e il museo Classis. La nostra sfida è creare prodotti turistici costruiti con offerte inclusive di tutto ciò che di migliore abbiamo».

Il Direttore Generale Federalberghi Alessandro Massimo Nucara ha dichiarato: «Dobbiamo soffermarci sul tema dell’innovazione a tutti i livelli per non restare strangolati dal nuovo che avanza. Occorre trovare un equilibrio nell’offerta ai clienti che prenotano con strumenti diversi. La tecnologia oggi è una realtà quotidiana, in grado di portare prenotazioni che nei modi tradizionali non avremmo avuto. Dobbiamo imparare a gestire la tecnologia perché c’è un pezzo di mercato che chiede nuovi strumenti e nuove forme di prenotazione».

Europe, Rome

 

 


 


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.