CONFCOMMERCIO PROVINCIA DI RAVENNA

Caroli: “Non togliamo il diritto al lavoro di migliaia di imprese”. Attesa per l’incontro di lunedì in Regione

La dichiarazione di Paolo Caroli, Presidente Confcommercio provincia di Ravenna sullo stop ai diesel euro4 in Emilia-Romagna. L’auspicio è che nell’incontro fissato per lunedì, così come hanno fatto i Sindaci di Granarolo e

Castenaso, i Sindaci della provincia di Ravenna e la stessa Regione Emilia-Romagna reintegrino tra i mezzi che possono circolare anche i diesel euro 4, riconoscendo l’inalienabile diritto al lavoro di migliaia di imprese”

“Lo stop ai diesel euro 4 crea danni alle attività economiche. Lo stiamo già vedendo. In un momento così particolare, dove ancora la ripresa stenta a decollare, il provvedimento della Regione Emilia-Romagna non aiuta, anzi ostacola, la ripresa ancora fragile”.
E’ questo il commento di Paolo Caroli, Presidente Confcommercio provincia di Ravenna al blocco imposto dalla Regione Emilia-Romagna ai diesel euro 4 e contenuto nel Piano Aria Integrato Regionale, il cosiddetto PAIR.
“Siamo appena partiti con questo provvedimento - sottolinea Caroli - e già si stanno manifestando i primi disagi, certamente nelle prossime settimane e mesi gli effetti saranno ancor più dirompenti.
Innanzitutto, visto che tale provvedimento è solo della Regione Emilia-Romagna e non delle regioni a noi vicine come Lombardia e Veneto, ciò potrebbe essere un handicap a livello turistico (ma anche commerciale), soprattutto per il nostro territorio. Infatti, il maggior numero di turisti arriva nelle nostre zone utilizzando l’auto, non in treno ne tantomeno in aereo a causa degli scarsi collegamenti infrastrutturali. Quindi, in vista delle festività natalizie, chi ne avrà il danno maggiore saranno proprio gli imprenditori turistici della nostra provincia e regione.
A ciò si aggiunge il disagio quotidiano per i consumatori che sono limitati negli spostamenti, non solo all’interno di una singola provincia ma nell’intero territorio regionale.
L’auspicio di Confcommercio è che nell’incontro fissato per lunedì, così come hanno fatto i Sindaci di Granarolo e Castenaso, i Sindaci della provincia di Ravenna e la stessa Regione Emilia-Romagna reintegrino tra i mezzi che possono circolare anche i diesel euro 4, riconoscendo l’inalienabile diritto al lavoro di migliaia di imprese”.

UFFICIO STAMPA

Europe, Rome

 

 


 


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.